venerdì 22 novembre 2013

Aspettando il tacchino

E' passato un anno dal mio primo incontro col tacchino, e tra pochi giorni la bestia sarà nuovamente nel mio forno per celebrare degnamente il Thanksgiving.
Quest'anno saremo (fortunatamente) solo in sei, e una delle ospiti si è anche proposta per cucinare la pumpkin pie, in modo da non lasciare tutto il lavoro sulle mie spalle. Io preparerò la green bean casserole, le mashed potatoes e ovviamente il tacchino, il protagonista della festa. 
L'anno scorso eravamo in dieci, e i miei vicini di casa (che si erano offerti di comprare l'animale) mi avevano portato un tacchino di sei chili e rotti, che era stato parzialmente mangiato a cena e quindi, per non sprecarlo, commutato nel pasto giornaliero mio e di mio marito per almeno una settimana. La "dieta del tacchino" era stata un po' noiosa da seguire, specie gli ultimi giorni, in cui l'abbiamo mangiato anche a colazione, per l'ansia che potesse deteriorarsi prima di terminarlo.
Quest'anno, essendo solo in sei, avevo intenzione di comprare un animale decisamente più piccolo, magari una tacchinella o comunque qualcosa di dimensioni ridotte. Il progetto si è rivelato vano quando due dei nostri ospiti hanno dichiarato che il tacchino l'avrebbero preso loro, e nonostante avessi sottolineato che siamo solo in sei ne hanno acquistato uno da sei chili, che al momento riposa nel loro freezer. 
Sei chili, un chilo di carne a testa. Più il ripieno, perchè ovviamente la bestia è abbondantemente farcita, più tutti gli altri piatti tradizionali che accompagnano questa festa. Visto che non possiedo un congelatore credo che mi procurerò una serie di vaschettine, e alla fine della serata farò dono ai miei ospiti di un pezzo di tacchino a testa.

Quest'anno volevo anche occuparmi dell'atmosfera, delle decorazioni, cosa che l'anno scorso tra un problema e l'altro non ero riuscita a fare. 
Qualche tempo fa sono andata in città, in un enorme negozio specializzato in decorazioni per le feste, e mi sono avventurata tra gli scaffali, cercando qualcosa che andasse bene per il Thanksgiving. C'erano un'infinità di cose per tutte le occasioni possibili e immaginabili, dalla festa di fidanzamento alla laurea, dal Natale al St. Patrick's day, ma per il Ringraziamento non c'era assolutamente nulla. 
Ho setacciato internet alla ricerca di decorazioni handmade, ma le composizioni che mi piacciono di più hanno come componenti principali le foglie autunnali, cosa che da queste parti è impossibile trovare. 
Mi sono orientata quindi su decorazioni in stoffa, che abbinerò alla tovaglia bianca di fiandra, e a piccoli sacchettini segnaposto, pieni di biscotti al cioccolato bianco e mirtilli rossi.

Insomma, le idee ci sono, e ho ancora qualche giorno per realizzarle. 
Se poi qualcuno volesse unirsi alla festa e aiutarci a mangiare il tacchino ovviamente è il benvenuto :)


Immagine creata da ramy

6 commenti:

  1. posso venire?!?!?! non tanto per il tacchino, che non mi fa impazzire, ma per partecipare al thanksgiving <3 <3 <3
    Qui di foglie autunnali ce ne sono milioni...ti faccio un pacchetto????
    poi posti le ricette dei piatti vero?
    un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sara, ovviamente sarei felicissima di averti qui per la cena!!
      Le foglie ho deciso di replicarle on la pasta di pane, vediamo cosa riesco a combinare!
      Dopo la cena avrete un resoconto completo.
      Un abbraccio anche a te!!!

      Elimina
  2. TACCHINO LIBEROOO! :)

    Anche fossi carnivora... un kilo a testa nun se puo'. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!! un chilo a testa è troppo.

      Elimina
  3. Io, io, io!!!! Ma come lo rimpinzi il pennuto? No, sai...io sono esigente ;-). Mamma, che bello sarebbe stato aiutarti, anche con le decorazioni!! L'idea di realizzare le foglie con la pasta di pane è molto carina. Attendo anche io le ricette. Un bacio, tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ripieno è a base di cipolla, sedano, burro, pane, castagne e abbondante brodo. Dopo aver riempito il pennuto il resto lo distribuisco in due pirofile e lo faccio gratinare al forno, servendolo insieme al tacchino..
      Eh, Ros!!! sarei felicissima che ci fossi anche tu.
      Un abbraccio!!

      Elimina